«Io no! Io no!», esclama il Raoul con il ditito puntato verso il latte che sto scaldando per la sorella, per essere ben sicuro che nessuno glielo darà e la pediatra che insiste che lo deve bere, ma come diamine devo fare?
Le ho provate tutte, invano.
Ho provato anche la orribile mossa del ricatto: «Niente latte, niente succo di frutta!!!». Nulla. Ha provato a bagnarsi appena le labbra ed ha storto la bocca schifato.
Da quando ho smesso di allattarlo ha considerato il latte alla stregua dell’aceto (con la differenza che l’aceto lo beve se non lo fermo in tempo). L’Uomo dice che probabilmente ne ha bevuto troppo ed ora se l’è stancato.
Boh, non so cosa pensare…